L’editore Roberto Nicolucci

Roberto Nicolucci nasce a Napoli. Storico e critico d’arte curioso e versatile, Nicolucci è editore e professore a contratto di storia dell’arte moderna presso l’Università degli Studi Guglielmo Marconi, nonché articolista del quotidiano Il Tempo.
Formatosi come storico presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, Nicolucci ha terminato, con lode e plauso della commissione, il suo percorso di studi con una tesi magistrale di storia dell’arte sul decoratore napoletano Francesco De Mura, principale protagonista della Chiesa della Nunziatella. Da qui la creazione della Sala Museale di storia, arte e cultura della Scuola Militare Nunziatella, della quale è direttore scientifico e curatore dal gennaio 2020, nonché membro dell’Albo d’Oro della Fondazione Nunziatella.
Numerose sono le esposizioni con relativi cataloghi cui Nicolucci ha collaborato nello scorso quinquennio. Citiamo, tra le altre, il catalogo della focalizzazione napoletana sul Caravaggio (2019), i cataloghi delle rassegne di Parigi e Napoli sul pittore barocco napoletano Luca Giordano (2019-2020) nonché quello, di particolare rilievo simbolico, sulla trasferta di alcuni capolavori del Museo di Capodimonte al Louvre (2023). Nel serto di contributi sull’arte a Napoli, tra pittura e scultura, occorre ricordare l’apporto, in qualità di relatore e saggista, ai volumi miscellanei sulla Cappella del Tesoro di San Gennaro e ai dipinti della quadreria del Pio Monte della Misericordia. L’attività scientifica e filologica è sempre accompagnata e integrata da una brillante vena di divulgatore.

Si è dedicato, infatti, negli ultimi anni, alla promozione dei beni culturali in Italia attraverso la collaborazione con diversi giornali ed emittenti televisive. Ha partecipato a progetti documentaristici delle Università Mercatorum e Guglielmo Marconi. Negli anni 2020 e 2021 è stato il Responsabile della promozione culturale dell’Università Mercatorum. Nel 2022 ha sponsorizzato il restauro di un’opera di Nicola Malinconico – Adamo ed Eva piangono la morte di Abele [1690 ca.] – esposto al Museo nazionale di Capodimonte di Napoli.
Nel 2021 ha fondato la casa editrice Roberto Nicolucci Editore per la quale ha curato il catalogo KEPÌ. Sala museale di storia, arte e cultura della Scuola Militare Nunziatella (2021), Francesco Solimena di Ferdinando Bologna (2022) e Gemito. La vita, l’opera di Salvatore di Giacomo e pubblicato Arte al guinzaglio. Passeggiata semiseria tra quadri, copertine e fotografie (2022), Un occhio di riguardo. Racconti di arte moderna 1401-1784 (2022) e Maradino alla scoperta dell’Italia. Napoli (2022).

Nel 2022 ha ricevuto il premio «Alumni Praeclari» dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli dedicato ai laureati dell’ateneo che hanno raggiunto posizioni professionali di eccellenza.

Da novembre 2022 è Consigliere nell’ambito degli uffici di diretta collaborazione del Vicepresidente del Consiglio dei ministri, Sen. Matteo Salvini. L’incarico è svolto a titolo gratuito, ai sensi dell’articolo 6, comma 4, del Presidente del Consiglio dei ministri (28 novembre 2022).

Rassegna stampa

Roberto Nicolucci “Io, editore a Napoli per amore della città: niente futuro senza libri”

I sogni abitano a piazzetta Nilo. Su al primo piano nobile di palazzo De Sangro di Vietri. Nelle sale affrescate da Ezechiele Guardascione, circondato da più di diecimila volumi, nella sede della sua casa editrice, Roberto Nicolucci sa che solo mantenendo un rapporto saldo con il passato si può costruire quel futuro entusiasmante, sempre sorprendente…

Dante, arte e cattedra universitaria a 28 anni: la storia dell’under 30 che ha bruciato le tappe della cultura

“Dai libri sono partito, coi libri sono cresciuto e dentro i libri era fatale che ricascassi”. Una frase che può rappresentare il manifesto dell’attività di Roberto Nicolucci, 28 anni, storico e storico dell’arte. Nato a Napoli nel 1994, a meno di 30 anni è editore, docente, editorialista del quotidiano romano Il Tempo e personaggio televisivo. Formatosi…

Premi

Roberto Nicolucci riceve il Premio Testimonianza per la Cultura e il sociale

Con sguardo bifronte è riuscito, in un battito di ciglia, a impiantare una casa editrice dove in tanti, anche fuori Napoli, hanno ritrovato echi di quel primato del mestiere che ha reso illustre l’editoria meridionale. Come un cavallo di ritorno un premio riceve forma e sostanza da chi venga premiato. Già conferito al sindaco Manfredi…

I laureati eccellenti dell’Università Suor Orsola Benincasa: premio «Alumni Praeclari»

Da Palazzo Chigi alla Corte dei Conti: i Laureati Eccellenti dell’Università Suor Orsola Benincasa tra gli alti funzionari delle più prestigiose istituzioni italiane. Anche quest’anno ci sono alcune delle più prestigiose istituzioni italiane tra i luoghi di lavoro dei «Laureati Eccellenti» dell’Università Suor Orsola Benincasa vincitori del Premio «Alumni Praeclari». Come di consueto all’inizio del nuovo anno…